.

COS’È IL CAMMINO DEI BRIGANTI

Il Cammino dei Briganti è percorribile in sette giorni, è un cammino a quote medie (tra gli 800 e i 1300 m. di quota) sulle orme dei briganti della Banda di Cartore tra la Val de Varri, la Valle del Salto e le pendici del Monte Velino. Partenza e arrivo da Sante Marie, vicino a Tagliacozzo (AQ). La Marsica e il Cicolano sono  terre di boschi, montagne e storie di briganti. In particolare il territorio attraversato da questo cammino è un territorio di confine, oggi tra Abruzzo e Lazio, ieri tra Stato Pontificio e Regno Borbonico. I briganti vivevano sul confine per passare da una parte all’altra a seconda della minaccia. I briganti non erano malviventi, erano più simili ai partigiani, lottavano contro l’invasione dei Sabaudi, che avevano costretto il popolo a entrare nell’esercito. Erano spiriti liberi, che non volevano assoggettarsi ai nuovi padroni, e per questo erano entrati in clandestinità. Una storia fatta anche di rapimenti, riscatti, e tanta violenza. Una storia di 150 anni fa. Oggi l’esperienza dei viaggiatori antichi viene riproposta basata sul viaggiare a piedi da paese a paese lungo questo cammino di 7 giorni, tutto ben percorribile, segnato e con posti tappa attrezzati. In questo sito trovate tutte le informazioni per percorrere il Cammino dei Briganti da soli o in compagnia. Ovviamente il sentiero è percorribile anche solo in parte,  tappa per tappa. E ci si può appoggiare a piccole strutture familiari, ma si può anche vivere l’avventura di percorrerlo in tenda.

È disponibile l’edizione aggiornata del 2017 della guida. Ecco la copertina.

copertina nuova ed guida

ANCHE SE NEI SITI QUI SOTTO LA DESCRIZIONE PARLA DELL’EDIZIONE 2016, QUELLA CHE SPEDISCONO è QUELLA DEL 2017, QUINDI ANDATE SICURI.

Lo si trova nelle librerie più fornite, e anche on line qui:

Amazon

Libreria Universitaria

IBS

LaFeltrinelli

Libreria Rizzoli

L’Escursionista

Mondadori Store

 

AVVERTENZE

AVVERTENZA A TUTTI I CAMMINATORI PRENOTATE SEMPRE TUTTO (DORMIRE E MANGIARE)! SENZA PRENOTAZIONI POTRESTE AVERE GROSSI PROBLEMI.

AVVERTENZA N. 2
IMPORTANTE – Alcuni percorrono il Cammino dei Briganti aspettandosi qualcosa di simile alla Francigena: natura molto addomesticata, stradelli sterrati che corrono tra i campi, segnavia a ogni crocicchio, organizzazione costruita grazie a finanziamenti pubblici di milioni di euro. Niente di tutto questo, ragazzi! Se volete questo, andate a camminare la Francigena. Qui la natura abruzzese non è addomesticata, serve più attenzione, serve per esempio avere con sé una bussola, ed è assolutamente INDISPENSABILE la guida, che va letta e seguita con attenzione. Non ci sono infatti ancora segnali di legno sui bivi, ma si deve ragionare quando si arriva a un bivio, per capire la direzione. Ecco perché invitiamo a percorrere il Cammino senza fretta, serve avere tempo per ragionare!
Inoltre, oltre alla guida e alla bussola, serve la mappa, pubblicata dal 1 aprile 2017 da Edizioni Il Lupo, fondamentale per orientarsi. La trovate tra gli altri posti anche all’Ufficio della Riserva della Luppa a Sante Marie.

AVVERTENZA N. 3
Il Cammino dei Briganti è nato dal basso, e ha bisogno di tutti. Non ha avuto finanziamenti pubblici, al contrario di tanti cammini molto meno frequentati del nostro. È un cammino che vi richiede reciprocità. Ed è nato per aiutare un territorio svantaggiato che si sta spopolando, aiutarlo a sopravvivere portando economia. Non si paga un biglietto per percorrerlo, ma si chiede che ognuno metta qualcosa su questo progetto. Vi chiediamo di aiutarci a tenere pulito, a portarvi forbici e tagliare i rovi o le ortiche nei tratti che tendono a infrascarsi, a fare un sacchetto raccogliendo qualche rifiuto e riportando i rifiuti nei paesi a valle, oppure se c’è un bivio in cui non è chiara la direzione e magari i segni sono saltati via, costruite un ometto di pietre per aiutare gli altri camminatori, insomma, questo cammino è fatto per camminatori generosi. Se venite a percorrerlo pretendendo servizi stile tour operator, avete sbagliato Cammino! Questo cammino si fa tutti insieme!

 

Lungo l'ultima tappa del cammino
Lungo l’ultima tappa del cammino
DSC_2808
L’arrivo a Magliano de’ Marsi

Il Cammino dei Briganti fa parte della Rete di cammini della

logo1-2016

Si ringrazia per la collaborazione con i salvacondotti:

Grafica1

Media partner:                           image003

 

È vietato l’uso del logo del Cammino dei Briganti senza autorizzazione.

Annunci

183 pensieri su “.

  1. Gianfranco

    Io l’ho fatto solo col mio cane spendevo 50 E cena pernottamento e colazione.Se arrivi a Sante Marie nel pomeriggio e parti il giorno dopo vai al bar della piazza centrale ti troveranno da dormire.È un cammino che si migliorerà nel tempo.Le persone incontrate sono squisite.Ci sono molte lacune sul percorso ma pian piano si aggiusteranno.Buon cammino

    1. Vissia Trovato

      Ciao Gianfranco, sto pensando di intraprendere questo cammino con i miei due cani. Come è stata la tua esperienza in questo senso?

      1. Gianfranco

        Ciao Vissia come ho detto nel precedente messaggio,l’ho fatto con il mio cane un bovaro del bernese e non ho avuto problemi.Logicamente i cani devono essere tranquilli, ho dormito anche in appartamenti senza difficolta’. Tieni presente che il mio bovaro anche se di grossa taglia dove lo metto lui sta,e’ un tranquillone docilissimo durante tutto il tragitto e’quasi sempre stato slegato,sempre attaccato a me.Come sono i tuoi cani? Se sono tranquilli e docili non avrai problemi,la gente del luogo e’ disponibilissima,ci sonot ante possibilità. di dormire in appartamenti.Come fai con il mangiare dei cani?Io ho portato solo crocchette,ma per due lo zaino aumenta di peso.Fatti sentire.ciao.

      2. Gianfranco

        Ciao, io l’ho fatto in giugno e non ho incontrato i cani Pastore. Riguardo al resto non ho avuto nessun problema per dormire con il mio bovaro. La segnalaletica dovrebbe essere migliorata. Andare tranquilli è una bella esperienza. Adesso metto a posto le ginocchia e poi riparto.

    2. Vissia Trovato

      Grazie Gianfranco per la tua risposta.
      Inizio adesso a programmare davvero il viaggio e valutarne la reale fattibilità.
      Anche io pensavo alle crocchette. I miei due cani sono 20kg una e 16 l’altro, penso che sommati saranno come il tuo e forse meno, quindi se sei riuscito a portare il cibo per lui dovrei riuscire a portare il cibo per loro 🙂
      I miei cani sono una via di mezzo, nè troppo tranquilli nè troppo agitati. Dipende dalle situazioni.
      Stavo comunque immaginando di munirmi di tenda per scansare possibili problemi di alloggio o convivenze difficili…

    3. Aurora

      Buonasera… ho letto la sua recensione … lei è andato a febbraio…? Noi vorremmo andare tra Natale e capodanno… c’è lo consiglia…! Non ho idea di come potrebbe essere le condizioni meteo… noi viviamo a Genova…!
      Grazie 😊

      1. Monica

        Aurora..
        Potresti trovare la neve; l’anno scorso a Capodanno trovai imbiancato Rosciolo de Marsi e dintorni…
        Im questi giorni ha nevicato nell’aquilano..(ci sono passata in macchina).. Che dirti? Che molto probabilmente un po di neve la potresti trovare..
        Settimana prox vado a farmi un giro da quelle parti: se vuoi,ti aggiorno “meteorologicamente”.
        Buona giornata!

  2. marco

    pensavo di fare il cammino in maggio. l’idea è andare da solo con tendina, appoggiandomi alle strutture per mangiare o recuperare cibo.
    e’ fattibile? qualcuno lo ha già fatto?
    l’incognita principale è l’acqua! se ne trova lungo il percorso o solo nei posti tappa?
    grazie mille in anticipo!
    marco

    1. Carmine

      Fatta in tenda a maggio 2017 in tre giorni, nessun problema, tanta acqua da bere sul percorso, ma le condizioni meteorologiche erano perfette, ne caldo ne freddo. Un’esperienza fantastica, buon cammino

      1. Carmine

        Effettivamente farla in 3 giorni è stata dura, circa 30 km al dì, ma le condizioni meteo ottime hanno aiutato con molte ore di luce e nessuna umidità. Si fa tranquillamente in 4 giorni pieni o meglio in 5, ma come in tutti i cammini, il meteo detta i tempi. Per piantare la tenda ci sono molti posti, io preferivo le alture per godere di un cielo stellato senza luci attorno e in pratica mi fermavo poco prima che facesse buio. Comunque divertirsi è la priorità, quindi buon divertimento camminando

  3. de rossi gigliola

    Ciao come hai fatto con il cane?perche vorrei fare il cammino la prossima estate con il mio cane,ma non tutte le strutture li acettano

      1. Paolo Imperiale

        Ciao Gianfranco, anche io ho un bovaro del bernese con cui mi piacerebbe fare questa “passeggiata”…..saresti sempre disponibile a rifarla? Ci sarebbero anche altre persone con bernesi che vorrebbero accompagnarmi ma vorremmo essere ben organizzati. Posso disturbarti al telefono (che ho visto in tuoi precedenti post?) Grazie.

  4. Scusate se intervengo…ma a volte i camminatori nelle loro relazioni lasciano trapelare una tendenza al “forzoso risparmio” a tal punto che alcune descrizioni lasciano pensare che la persona sia tendenzialmente un taccagno. Quando cammino in luoghi come questo, da rilanciare al turismo lento, cerco di essere anche generoso con chi mi offre ospitalità e non tiro mai sul prezzo, mi do un budget di spesa e se mi capita di superarlo, sono cosciente che ho lasciato qualcosa in più sul territorio e forse mi sono fatto un amico in più . Non dobbiamo dimenticare, al di là degli aspetti mistici,religiosi o filosofici che un cammino è anche una bella scelta di VACANZA e come tale va presa…..
    Paolo

  5. Alessia leuti

    Buonasera a tutti…camminatori. cercavo un cammino che non avesse necessariamente un legame con la fede..vorrei stabilire un contatto con qualcuno che farà questo cammino in primavera o primi mesi dell estate.Questo perché mi piace camminare ma non ho un esperienza tale da poter intraprendere un avventura così da sola ..vorrei semplicemente percorrere il cammino con qualcuno che mi possa guidare…grazie

    1. Gianfranco

      Ciao Alessia I’ho fatto nel 2017 ma.mi piacerebbe rifarlo ci possiamo risentire se gli impegni combaciano.L’ho fatto con il mio cane in solitudine,ho visto che stanno facendo la segnaletica nuova così si evitano vari disguidi.

    2. Cayenna

      Ciao, è passato un bel po’ di tempo da questo post se non sei riuscita a partire e sei ancora intenzionata io ed un amico partiremo per Pasqua..

      1. Francesca

        Ciao, io non ho mai fatto un cammino del genere e mi piacerebbe provare e aggregarmi a un gruppo perché devo imparare tutto ex novo: so solo camminare 🙂 e rispettare la natura e i miei compagni di viaggio.. ma per il resto avrei bisogno dell’a b c

  6. Alessia leuti

    Buonasera Gianfranco grazie per la tua risposta .
    Ho davvero poco tempo libero nel corso dell anno perché il mio lavoro funziona così ..ma mi piacerebbe essere informata se ce in primavera o inizio estate una partenza per il cammino.da fare in compagnia..Non è detto che il periodo si possa conciliare con i miei possibili giorni liberi ma mi piacerebbe saperlo….grazie a presto

    1. Debora Adinoldi

      Ciao Alessia, Gianfranco è Vincenzo! Mi chiamo Debora.
      Sono anche io intenzionata a fare un cammino e come Alessia farlo da sola mi affascina ma allo stesso tempo spaventa… Già so che mi perdereiiii… Sarebbe bello organizzarsi…

  7. Ilaria

    Stiamo per intraprendere il cammino in 3 persone con 3 cani e due tende. Sperando che il meteo ci assista saremo in cammino dal 25/4 al 1/5, chi vuole unirsi è il benvenuto.

    1. Monica

      Ciao Ilaria, siete riusciti poi a fare il cammino? Come è andata?
      Io partirò fine agosto/primi settembre in solitaria con i miei 2 cani e tenda..hai qualche consiglio/dritta da condividere? Grazie!

    2. Eleonora

      Ciao io sarei interessata, posso chiedere nel caso non fossi con la tenda se c e’ la possibilità di organizzare stando col gruppo di dormire in strutture? Non so come funziona un viaggio di questo tipo e vorrei provarlo con mio figlio di 11 anni.

      1. Daniele Cardino (Rutylio)

        Conoscendomi lo farò con i miei due cani in tenda e con calma, in solitario o anche no! Ideale sarebbe individuare periodo di una decina di giorni climaticamente favorevole, avendo la fortuna di poter improvvisare partenza a prescindere da impegni e sicuro di poter incontrare in cammino buona compagnia, non resta che prepararmi e tenermi pronto a cogliere il momento giusto.

  8. Amici del Cammino - Vicenza

    Noi “Otto” (over 60) partiremo l’11 maggio e termineremo il “Cammino”, già dettagliatamente programmato il 16. (Sante Marie, Santo Stefano, Nesce, Cartore, Rosciolo, Casale Le Crete, Sante Marie e Tagliacozzo).

  9. Cristina

    Ciao a tutti, siamo Cristina e Silvia, e partiremo per il cammino il 15 giugno 2018. Come suggerito abbiamo prenotato tutto, tranne il bel tempo;-)
    Chiunque voglia unirsi è il benvenuto!

  10. Roberta

    Ciao ragazzi vorrei sapere: secondo voi agosto è un mese indicato per fare il cammino o troppo torrido? Non conosco la zona e mi piacerebbe tantissimo. Grazie roberta

  11. desi

    ciao a tutti,vorrei fare questo cammino col mio cane ad agosto, purtroppo ho le ferie solo in quel periodo… e tutti i cammini li ho sempre fatti ad agosto…
    sono sempre andata via con la tenda e campeggiando liberamente se non in poche occasioni dove ho trovato chi mi ha ospitata….. per chi l’ha gia fatto… in questo percorso si puo tranquillamente dormire lungo le tappe? problemi a recuperare l’acqua? grazie mille!!! ciaooo

  12. Marta

    Ciao a tutti e tutte, non vorrei sembrare, come precedentemente é stato scritto, una “taccagna”… ma il mio budget è veramente estremamente limitato, e vorrei sapere se è possibile fare il cammino campeggiando senza doversi per forza appoggiare a strutture, se qualcuno o qualcuna già l’ha fatto.
    Ringrazio in anticipo chi vorrà rispondere! 🙂

  13. Roberta

    Ciao noi siamo in 2 con 2 cani. Faremo il percorso ad agosto.
    C’è ombra e acqua per i cani durante il percorso?
    I miei cani soffrono tanto il caldo. Grazie

    1. Cristina

      Ciao, abbiamo fatto il Cammino dal 15 al 21 giugno, e rispetto ai cani mi sembra giusto segnalare che è possibile (a noi è successo!) incontrare cani pastore, che difendono molto efficacemente il gregge. Sul cammino e sulla guida ci sono le istruzioni su come comportarsi che ci sono state molto utili, se ci si muove coi cani propri probabilmente è importante prevedere questa possibilità e comportarsi do conseguenza. I pastori spesso non sono presenti, quindi non contate su qualcuno che li richiami!!!!

      1. Roberta

        Questo potrebbe preoccuparmi in quanto i miei due cani Abbaiano parecchio con gli altri cani. Ora leggo meglio la guida. Grazie

  14. luca bertoglio

    Ciao a tutti,
    ho deciso di partire per questa avventura in agosto, con mio figlio di 11 anni… sarà sicuramente una bellissima esperienza…
    se qualcuno ha suggerimenti o indicazioni da dare leggerò molto volentieri.
    ci vediamo per strada…

  15. Monica

    Aurora..
    Potresti trovare la neve; l’anno scorso a Capodanno trovai imbiancato Rosciolo de Marsi e dintorni…
    Im questi giorni ha nevicato nell’aquilano..(ci sono passata in macchina).. Che dirti? Che molto probabilmente un po di neve la potresti trovare..
    Settimana prox vado a farmi un giro da quelle parti: se vuoi,ti aggiorno “meteorologicamente”.
    Buona giornata!

    1. umberto

      nella pagina delle avvertenze ci sono i consigli di chi lo ha fatto in bici, quindi la risposta è si 🙂 io ho intenzione di andare a fine aprile, sto cercando di capire se la variante per il Lago di Duchessa è fattibile o meno

  16. Michela

    Ciao a tutti!! Vorrei intraprendere questo cammino nel periodo di Pasqua, indipendentemente dal 19al 25 aprile. Se qualcuno avesse in progetto di organizzarsi mi contatti 😄😄

  17. Simone

    Mi piacerebbe fare questo cammino ad inizio luglio.
    Non vorrei usare tenda ma appoggiarmi alle strutture.
    Visto che è molto tempo che non cammino vorrei farlo in compagnia in 6-7 giorni. Proviamo a pensarci?
    Buona giornata

  18. daniele luzzi

    io ho fatto il cammino di Santiago in solitudine. … Esperienza stupenda. .. Consiglio a tutti di farlo in solitudine, ragazze comprese … penso di fare questo tra aprile o maggio …

    1. Franca

      Conosco bene il percorso da Cartore a Rosciolo e Magliano. L’ho fatto più volte con bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni. È molto divertente ed educativo. Buon avventura!!!

  19. Chiara

    Qualcuno ha affrontato il cammini con un bambino? Vorrei portare mio figlio di 11 anni. Nessun problema di resistenza, piuttosto vorrei sapere se ci sono sentieri pericolosi.. Grazie

    1. Cristina

      No, noi non abbiamo fatto il Velino, ma il resto dei sentieri è superfacile. Solo l’incontro con i cani pastori Abruzzesi è stato scioccante, non è detto che succeda, ma noi ci siamo parecchio spaventate, pur mettendo in.pratica tutti i consigli che sono scritti in tutto il percorso. Va messo in conto…

      1. Franca

        I cani sono violenti sono a chi si avvicina troppo alle pecore. Cmq il branco è sempre accompagnato dal pastore. In bocca al lupo!!!

      2. Cristina

        Ahimè, di pastori manco l’ombra, e noi eravamo ben lontane dal gregge, ma il sentiero passava necessariamente su un crinale che i cani ritenevano entro il loro territorio, e abbiamo tentato di allargare il più possibile, ma in quel punto non si poteva. L’alternativa è comunque tornare indietro, perchè non appena esci dal territorio che i cani difendono per il gregge, ti lasciano senz’altro in.pace. Quindi il problema esiste, i cani vengono lasciati sui pascoli soli, oltre ai consigli che sono appesi ovunque, bisogna considerare un cambio programma ed un eventuale ritorno alla tappa precedente.

      3. Nicoletta

        Cara Franca,io li ho incontrati dopo le rovine dell’ Ara Castello,in località Sorbo (deviazione) . Proprio lì sono stata morsa al polpaccio e al sedere.

      4. Nicoletta

        Gianfranco, è successo che, avendo acqua ossigenata e garze,ho improvvisato una fasciatura di fortuna che ho dovuto cambiare un paio di volte nel corso della giornata. Poi, essendo ad una decina di km dalla fine del cammino,sono tornata a Sante Marie,ho avvisato telefonicamente dell’accaduto la signora che mi aveva dato la credenziale (la quale mi ha confermato che molti si erano già lamentati dell’aggressività di quei cani) e infine sono tornata a Roma dove al Pronto soccorso mi hanno visitata e mi hanno dato 8 giorni. Oltre alle cicatrici che porterò sempre addosso,il resto lo puoi leggere nel commento precedente!

  20. umberto

    Buongiorno, ho intenzione di percorrere il cammino a fine aprile, bici+tenda; ho la mappa e letto le avvertenze ecc..; la guida non riesco a recuperarla e non mi è chiaro se la variante per il lago della duchessa è accessibile in bici o meno; qualcuno che c’è stato o sa darmi questa info?
    grazie

  21. AVVERTENZA: non ci piacciono gli haters, coloro che riversano la loro rabbia e il loro odio sugli altri. Ci dispiace per le loro sofferenze personali, ma questo non li autorizza a usare questo strumento dei commenti per diffamare gli abruzzesi (cani o umani che siano). Nessuno ha ordinato ad alcuno di fare il Cammino dei briganti, ognuno sceglie liberamente, e se avete dubbi sulle nostre terre e sui suoi abitanti, non siete costretti a venire. Stiamo valutando l’ipotesi di chiudere questo strumento dei commenti perché il mondo è già pieno di odio, e non vogliamo essere complici nel dare spazio a chi vuole spandere odio a piene mani. Purtroppo anche il mondo dei camminatori, che nella maggioranza è formato da belle persone, ha i suoi haters. Ci dispiacerebbe zittire una spazio per la cattiva creanza di pochi, ma a questo arriveremo se lo spazio viene usato in modo cattivo. Ripetiamo: se avete dubbi su di noi (e con il noi comprendo i cani) andate altrove. Grazie. E se in futuro non troverete più la possibilità di lasciare commenti e non troverete più questa parte del sito, è perchè non vogliamo alimentare le polemiche, i razzismi di ogni sorta, le rabbie di ogni sorta, il cammino è uno strumento di pace e questo è il suo unico obiettivo. Siamo certi che la maggioranza dei camminatori ci comprenderà, e a chi non va giù, il mondo è pieno di piazze virtuali dove urlare e sbraitare. E ovviamente decliniamo ogni responsabilità di organizzatori del Cammino in caso di incidenti, ci sembra ovvio. Se venite investiti da un’auto, derubati o morsicati da un cane, è naturale in questi casi sporgere denuncia contro i diretti responsabili, non prendersela con noi nè con i marsicani tutti. Per concludere: ogni commento diffamatorio o violento verrà rimosso, i commenti non sono liberi ma come in tutti i forum sottoposti alla verifica dell’amministratore, e ci avvaliamo del diritto di non far diventare questo luogo un torbido luogo di torpiloqui e offese.

    1. Andrea

      Caro Luca, è anche giusto che se ci sono difficoltà sul cammino si venga informati. Io ad esempio avevo già il dubbio riguardo i cani maremmani che questa signora ha confermato. Non è che non dicendolo il pericolo sparisce e parlare di razzismo verso i cani mi sembra un po’ esagerato. Anzi adesso che ho avuto conferma partirò con un gruppo di almeno 5 persone in modo da poter fare fronte a eventuali problemi …

      1. Caro Andrea, non è questione di informazione, ma di diffamazione. L’informazione che in 10 anni di camminatori una persona è stata morsa, va detta, ci mancherebbe. O forse anche 2 o 3, di cui non abbiamo notizia. Così come quasi tutti sanno che a Santiago due anni fa una camminatrice americana è stata rapita, violentata e uccisa da un abitante della Galizia, ciò non significa che la Galizia è un luogo pericoloso o che tutti gli spagnoli sono pericolosi stupratori e assassini e che quindi le donne non devono più fare il Cammino di Santiago. Fortunatamente sono ancora tante le donne che da sole fanno questa esperienza, godendola appieno. Sui cani, noi che lavoriamo nel settore dei cammini da 25 anni sappiamo che ci vuole un comportamento remissivo con i cani, mai aggressivo. Se voi andate in 5 per fronteggiare i cani con piglio aggressivo, usando bastoni o pietre, otterrete solo aggressioni. A breve ti mando un link con i consigli di un esperto.

      2. Andrea

        Ma figurati se andiamo in giro ad aggredire i cani coi bastoni. Sicuramente è meglio essere in un numero sufficiente a non farli avvicinare proprio

      3. Ciao Andrea, ecco l’informazione che volevo darti. E’ una intervista che ho fatto a Tomas Pirani per la mia trasmissione su Radio Francigena. Tomas Pirani è uno dei massimi esperti italiani di comportamento canino, antropologo del cane, allievo di Roberto Marchesini, lavora con lui all’Università di Bologna. Ecco l’intervista: https://hearthis.at/radiofrancigena/larte-del-camminare-a-cura-di-luca-gianotti-10-viaggiare-con-il-cane/
        Ricordo anche a te e a tutti i futuri camminatori di leggere bene la guida del Cammino dei briganti prima di partire, a pagina 19 c’è appunto un capitolo dedicato a come comportarsi con i cani da pastore che si incontrano, scritto dopo anni di esperienza di cammini in queste terre. Ovvio che non possiamo garantire al 100% che nessuno verrà morso, ma possiamo dire contro ogni forma di razzismo che i cani non sono un pericolo per l’uomo, ma qualche cane può esserlo; così come possiamo dire che gli uomini non sono un pericolo per le donne, ma qualche uomo può esserlo, nè che i neri sono un pericolo per i bianchi, insomma no a ogni forma di generalizzazione!!!

    2. Nicoletta

      Caro Luca Gianotti,in merito a ciò che hai scritto poco prima e in passato in merito al mio accaduto e ai commenti di altre persone, vorrei ricordarti che, come mi auguro saprai, l’articolo 21 della Costituzione afferma che tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Non prendere qualsiasi cosa come un’offesa personale o torpiloquio,rilassati! Ognuno è libero di raccontare la propria esperienza e soprattutto di avvisare chi si mette in cammino del pericolo a cui può andare incontro. Come si suol dire,se Maometto non va alla montagna è la montagna ad andare da Maometto per cui se non ci pensa chi ha organizzato il cammino a risolvere Il problema è la rete di camminatori a passarsi la parola per non incorrere nel medesimo problema. Nessuno ce l’ha con te né tantomeno con i cani,l’odio è qualcosa di ben diverso dal racconto personale e dall’indifferenza che si incontra nella vita come nei cammini.Poi,scrivere “non venite” ma perché? Il territorio è tuo? Scusa ma,non pare! Comunque,lungi da me dal diffamare gli abruzzesi…lo sono anche io!

      1. Forse invece tu non sai che gli spazi come questo sono amministrati, e quindi tu non hai diritto di esprimerti in modo aggressivo e violento, e come amministratori è nostro diritto cancellare i messaggi offensivi. Poi troverai senz’altro altri canali dove offendere. Dire a uno con quel tono “rilassati”, per me è offensivo, senza parlare di tutte le cose che vai scrivendo da mesi e mesi, chiunque altro ti avrebbe già bannato da un pezzo. Credo di essere paziente e tollerante, ma non posso passare le ore a chattare, quindi ecco che viene voglia di chiudere la comunicazione e questi spazi.

  22. L’utenze “Nicoletta” è stato bannato per ripetute provocazioni (e i suoi commenti contenenti offese sono stati rimossi) , siamo volontari e non possiamo passare il nostro tempo libero a disquisire con provocatori.

  23. maria

    Ciao a tutti,
    partirò per il cammino con una amica a Pasqua. Vorrei accorpare le prime due tappe per risparmiare un giorno e godermi di più i successivi. E’ fattibile anche se non si è super allenati (un po’ lo siamo, ma non ad alti livelli)?
    Inoltre ho visto (ho comprato il libro) che in alcuni paesi è possibile dormire nelle case e mi piacerebbe molto come opzione per entrare più a contatto con la gente del posto. Dove nel libro non ci sono specificati contatti dite che è fattibile chiedere una volta arrivati o rischiamo di rimanere senza posto dove dormire? Immagino sarà un periodo molto gettonato. Avete qualche consiglio di posti dove è particolarmente più bello dormire?
    grazie mille
    Maria

    1. Chiara

      Ciao
      Anche io sto valutando se percorrere il cammino attorno alle ultime settimane di luglio e ho un cane mix-maremmano, mi preoccupa solo il caldo… qualcuno ha mai fatto il cammino durante questo periodo dell’anno?
      Grazie

  24. Samuele

    Ciao,
    io sto pensando di farla la settimana di ferragosto (Vacanze alternative :D) con la mia cuccioletta di 6 mesi (Staffordshire Bull Terrier). Anche io vorrei capire se il caldo può essere un problema.
    grazie mille

  25. Davide

    Ciao a tutti, vorrei fare questo cammino, che sarebbe il primo della mia vita, nella terza settimana di luglio. Non sono un gran camminatore ma faccio trekking ogni tanto. Da quello che leggo, la cosa che mi preoccupa di più è che il sentiero non sarebbe ben segnato: da non esperto, questo può rivelarsi un problema? Comprerò sicuramente la guida al cammino e mi informerò ulteriormente, ma vorrei avere un giudizio da chi lo ha già percorso. Grazie in anticipo a tutti!

  26. Roberto

    Salve ragazzi,
    sto organizzando il cammino con alcuni amici in Settembre con pernottamento sempre in tenda.
    Non abbiamo preoccupazioni circa percorsi, acqua o cibo (da quel che leggo è tutto recuperabile) ma abbiamo un’unica perplessità: GROSSI ANIMALI SELVATICI (leggevo dei cani pastori ma non ci preoccupano).

    Qualcuno ha mai incontrato lupi, orsi o cinghiali?

    Grazie a quanti interverranno.

Rispondi a Monica Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...